Collection

ONE 2.0 collection (59)

Description

ONE is a cube with rigorous and geometric design combining elegance and great flexibility of use: the basic version can be installed to obtain grazing light on the walls and ceiling and as a floodlight with the supplied bracket. The purity of ONE is underlined by the absence of visible screws and wall mount which is totally hidden. It comes available with two and four windows that draw light cones on the wall.

ONE 2.0 collection (59)

Search for:
Source power range
Luminous flux range
Colour temperature
CRI
Dimmable
Power Supply Unit
Beam angle
REFERENCES

 

Il progetto dell’illuminazione del Tempio C e delle mura di Selinunte nasce da un’iniziativa delle cantine Settesoli, in collaborazione con il “Parco Archeologico di Selinunte e Cave di Cusa” e l’“Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana”. Grazie alla campagna “Settesoli Sostiene Selinunte” infatti sono stati devoluti 10 centesimi per ogni bottiglia venduta nel 2017, raccogliendo così una somma sufficiente ad illuminare queste aree del Parco Archeologico. La città di Selinunte conobbe dalla seconda metà del VII secolo alla fine del V secolo a.C. un periodo di grande splendore economico grazie alla sua posizione strategica sul mare che la rendeva un punto di riferimento per il commercio marittimo. La grande ricchezza permise un florido sviluppo dal punto di vista dell’urbanistica, dell’architettura militare e templare, della scultura e dell’arte funeraria. Per questo motivo il sito nel 2013 è diventato un esteso parco archeologico sul Mediterraneo, importante meta per turisti e studiosi. Per illuminare un patrimonio storico di questa portata sono stati scelti dei proiettori Platek che potessero esaltare le forme ma che garantissero allo stesso tempo una presenza sobria ed elegante. Il tempio C è situato alla sommità di una collina: la posizione strategica consente alla struttura di essere ammirata da lontano e allo stesso tempo di essere avvolta dal suggestivo tramonto. L’obiettivo del progettista illuminotecnico Ing. Roberto Sannasardo era proprio quello di “cristallizzare” questo momento, attraverso un’illuminazione che esaltasse la maestosa architettura e allo stesso tempo creasse un “effetto sospensione” per chi la ammira da lontano. Per ricreare un’atmosfera tale è stato individuato One proiettore, un cubo dal design rigoroso e geometrico in grado di illuminare la struttura del tempio esaltandone l’imponenza. Per le mura sono stati selezionati i proiettori Spring, firmati dal designer Olle Lundberg, ideali per qualunque esigenza di progettazione illuminotecnica degli ambienti esterni. Il design è rigorosamente tecnico, ma con note accattivanti come il doppio colore, che ne individua e definisce i vari componenti. Il prodotto è stato applicato sia a terra che su palo: nel primo caso per fornire un’illuminazione dal basso che esaltasse l’imponenza dell’architettura, nel secondo per fornire un’illuminazione diffusa che delineasse forme e volumi.

Between classic and modern: the light that illumines history

your browser is not updated

Using an outdated browser makes your computer unsafe. Browse Happy is a way for you to find out what are the latest versions of the major browsers around. You can also learn about alternative browsers that may fit you even better than the one you are currently using.

UPDATE YOUR BROWSER